Indicom news

Tutte le news dal mondo Indicom

E-fattura: tutte le novità della Manovra 2020

Dal bollo semestrale per le fatture all’Esterometro con periodicità trimestrale, dalla lotteria degli scontrini dal 1° luglio 2020 ai pagamenti elettronici. Queste sono alcune delle novità previste dal Decreto Fiscale collegato alla Manovra 2020 (D.L. n. 124/2019).

Fattura elettronica

L’imposta di bollo relativa alle fatture elettroniche potrà essere saldata due volte l’anno. Le date previste sono entro il 16 giugno ed entro il 16 dicembre, nel caso in cui il tributo non superi la soglia di 1.000€ annui.

Non cambiano le disposizioni per tutti gli altri casi previsti dalla normativa vigente in materia di imposta di bollo sulle fatture elettroniche. Il pagamento del bollo dovrà essere entro il ventesimo giorno del primo mese successivo al trimestre di riferimento.

Esterometro

L’obbligo di comunicazione dei dati delle operazioni attive e passive transfrontaliere (ex Spesometro) vede la frequenza di invio ridotta, passando da una periodicità mensile a trimestrale.

Con effetto dalla data di entrata in vigore della norma, la trasmissione telematica dell’Esterometro sarà quindi effettuata trimestralmente entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento (leggi qui il nostro articolo sull’esterometro).

Lotteria degli scontrini

Posticipato al 1° luglio 2020 l’avvio della lotteria nazionale degli scontrini inizialmente prevista dal 1° gennaio 2020.

Per partecipare sarà necessario rientrare nei seguenti requisiti:

– persone fisiche maggiori di 18 anni residenti in Italia

– effettuare acquisti di beni o servizi fuori dall’esercizio di attività di impresa, arte o professione, presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

Rispetto alla precedente formulazione della legge, occorrerà comunicare all’esercente non più il proprio codice fiscale come inizialmente previsto ma il codice lotteria. Le modalità di rilascio del codice saranno rese disponibili dall’Agenzia delle Entrate sul proprio sito.

Infine, cambiano le disposizioni previste in caso di rifiuto, da parte dell’esercente, di comunicazione del codice lotteria in fase di acquisto. Non più una sanzione pecuniaria (da 100 a 500 euro) ma la possibilità, da parte del consumatore, di effettuare la segnalazione sul sito dell’AdE.

Memorizzazione e trasmissione telematica

A partire da gennaio 2021, l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate sarà applicata a tutti quei soggetti che svolgono attività di commercio al minuto o assimilate (art. 22, DPR 633/1972). Tramite specifico provvedimento attuativo della norma, l’AdE definirà la trasmissione attraverso sistemi di incasso evoluti. Si tratta di carte di credito, di debito e altre forme di pagamento elettronico che garantiscano la memorizzazione, l’inalterabilità e la sicurezza dei dati.

Pagamenti elettronici

Dal 1° luglio 2020, saranno previsti incentivi a favore degli esercenti e professionisti che, nella cessione di beni e servizi, accetteranno pagamenti con carte di credito, di debito o prepagate. Sono incluse anche transazioni con altri strumenti di pagamento elettronici tracciabili.

Il Decreto Fiscale collegato alla Manovra 2020 ha, infine, stabilito l’abrogazione delle sanzioni per coloro che si rifiuteranno di accettare pagamenti i con carte di credito o di debito.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Translate »

Leggi la politica sul trattamento dei dati personali

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere i nostri ultimi aggiornamenti dedicati alla digitalizzazione aziendale e al business process outsourcing 

Leggi la politica sul trattamento dei dati personali