Indicom news

Tutte le news dal mondo Indicom

E-fattura, dal 1° gennaio la lotteria degli scontrini

Tutto quello che c’è da sapere sulla lotteria nazionale degli scontrini, la misura adottata dallo Stato per contrastare l’evasione fiscale

Che cos’è la lotteria degli scontrini?

La lotteria degli scontrini è un sistema a premi basato sulle ricevute d’acquisto per beni o servizi al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa, arte o professione. La lotteria degli scontrini si inserisce all’interno del contesto più ampio dei cambiamenti previsti dalla Manovra 2020 (leggi qui il nostro articolo) e, più in particolare, delle novità che hanno riguardato l’introduzione degli scontrini elettronici. Questi cambiamenti hanno l’obiettivo, così come successo con l’avvio della fatturazione elettronica B2B, di porre un argine all’annoso problema dell’evasione fiscale.

Dal 1° gennaio 2021, infatti, il tradizionale scontrino cartaceo andrà in pensione, sostituito da quello elettronico. A partire da quella data, tutti i soggetti che effettuano le operazioni indicate dall’articolo 22 del DPR n. 633/1972, dovranno memorizzare elettronicamente e trasmettere in via telematica alla stessa Agenzia delle Entrate i dati relativi ai propri corrispettivi giornalieri. Da quel giorno sarà possibile partecipare inoltre alla lotteria degli scontrini. La data sostituisce la precedente dell’1 luglio 2020 così come previsto dal Decreto Rilancio.

Chi può partecipare alla lotteria degli scontrini?

La partecipazione alla lotteria degli scontrini non è limitata; al contrario, è estesa a tutti i cittadini, residenti e maggiorenni, che acquistano beni o servizi da esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

Come già detto, non possono partecipare coloro che effettuano acquisti nell’esercizio di impresa, arte o professione, chi acquista online e chi richiede all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale per usufruire di deduzioni o detrazioni.

Nella fase di avvio della lotteria degli scontrini, inoltre, non potranno partecipare tutti quegli acquisti documentati con fatture elettroniche e quelli per i quali i dati dei corrispettivi sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria. Si tratta, per esempio, di acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, laboratori di analisi, ottici e ambulatori veterinari, per i quali il cliente comunica il codice fiscale.

Come funziona la lotteria degli scontrini?

Il funzionamento della lotteria degli scontrini è molto semplice ed intuitivo. Accedendo all’apposito link dell’Agenzia delle Entrate ed inserendo il proprio codice fiscale, il sistema assegnerà un codice personale alfanumerico di 8 caratteri.

Una volta stampato o memorizzato sul proprio dispositivo mobile, bisognerà mostrarlo al momento dell’acquisto al commerciante; quest’ultimo, prima di emettere lo scontrino elettronico, registrerà il codice, che diverrà così selezionabile per la lotteria degli scontrini.

Ogni scontrino valido per la partecipazione alla lotteria degli scontrini genera un numero di biglietti virtuali. Si va da un minimo di 1 biglietto, per uno scontrino di 1 euro, a un massimo di 1000 biglietti, per uno scontrino da 1000 euro in su. In caso di cifra decimale superiore a 49 centesimi, si arrotonda all’unità superiore: dunque uno scontrino da 1,5 euro genera 2 biglietti.

Infine, ciascun corrispettivo partecipa ad una sola estrazione settimanale, ad una sola estrazione mensile ed a una sola estrazione annuale, secondo il calendario visibile sul Portale lotteria.

Lotteria degli scontrini: quali sono i premi?

Prima dello slittamento previsto dal Decreto Rilancio, la prima data da tenere sott’occhio nel calendario per la lotteria degli scontrini era il 7 agosto: da quel giorno, infatti, sarebbero dovute iniziare le estrazioni mensili, con la prima riguardante gli scontrini trasmessi e registrati al Sistema Lotteria dal 1° al 31 luglio 2020 (entro le ore 23:59) ed avrà un montepremi di 30mila euro per il fortunato vincitore. Le vincite, è bene ricordare, non sono soggette a tassazione.

Le ulteriori estrazioni previste per la lotteria degli scontrini sarebbero dovute procedere secondo questo schema:

  • 1 estrazione mensile con 3 premi di 30mila euro ciascuno, a partire da venerdì 7 agosto. Le successive estrazioni mensili avverranno ogni secondo giovedì del mese.
  •  1 estrazione annuale con un premio pari a 1.000.000 di euro (la data sarà definita con un provvedimento delle Dogane).
  •  A partire dal 14 gennaio 2021 ogni giovedì saranno effettuate anche le estrazioni settimanali con 7 premi del valore di 5mila euro ciascuno.

È al vaglio del garante della privacy, inoltre, un ulteriore premio della lotteria degli scontrini, ossia un’estrazione supplementare per chi effettua gli acquisti con moneta elettronica. È prevista una vincita annuale di 5 milioni di euro per i cittadini e di 1 milione di euro per i commercianti.

Ci saranno, inoltre, 10 premi mensili da 100mila euro per i cittadini e 10 premi da 20mila euro per i commercianti. A partire dal 2021, infine, saranno effettuate anche le estrazioni settimanali (15 premi da 25mila euro per i cittadini e 15 premi da 5mila euro per i commercianti).

E’ bene ricordare, quindi, che si aspettano le nuove date e tempistiche previste a partire dal prossimo 1 gennaio.

Tutte queste misure, in ultima analisi, sono atte ad incentivare i clienti a chiedere lo scontrino, in modo da poter partecipare alla lotteria e, con l’effetto assolutamente non secondario, di aiutare nella lotta all’evasione fiscale.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Translate »

Leggi la politica sul trattamento dei dati personali

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere i nostri ultimi aggiornamenti dedicati alla digitalizzazione aziendale e al business process outsourcing 

Leggi la politica sul trattamento dei dati personali