Indicom news

Tutte le news dal mondo Indicom

Fatturazione elettronica B2B e B2C: le ultime novità dal mondo

fatturazione-elettronica-b2b-b2c
Approfondiamo nel nostro articolo tutti gli aggiornamenti in ambito fatturazione elettronica B2B e B2C

La fatturazione elettronica B2B e B2C non è una questione prettamente italiana, ma sia in Europa sia nei restanti paesi del mondo i vari governi si stanno muovendo in quella direzione che il nostro paese ha ormai intrapreso dal gennaio del 2019.

La situazione in Europa della fatturazione elettronica B2B e B2C

Gli ultimi aggiornamenti in ambiti FE B2b/B2c riguardano Francia, Germania, e Polonia. Vediamoli brevemente.

Francia

Il governo transalpino ha pubblicato sul sito del ministero dell’economia e delle finanze, tra settembre e ottobre 2021, le prime specifiche tecniche che regoleranno il processo di fatturazione elettronica B2b: https://www.impots.gouv.fr/portail/specifications-externes-b2b. Le tappe temporali che porteranno all’adozione di questo nuovo sistema in Francia saranno così scandite:

  • Luglio 2024: tutto il settore business dovrà essere pronto a ricevere le FE. Circa 300 grandi aziende che emettono fatture dovranno essere in grado di supportare pienamente la e-fattura e l’e-reporting attraverso provider accreditati dall’autorità fiscale o da industrie private.
  • Gennaio 25: circa 8000 fornitori di medie dimensioni dovranno essere in grado di supportare l’emissione di e-fatture ed e-reports.
  • Gennaio 2026: estensione dell’obbligo al restante settore business.

Germania

Il nuovo governo tedesco insediatosi da poco ha come obiettivo quello di compiere uno sforzo per digitalizzare e modernizzare il paese. Tra le misure da implementare quanto prima c’è quello relativo a un sistema nazionale che sia in grado di veicolare l’emissione, la convalida e l’inoltro delle fatture elettroniche.

Polonia

Il 1° ottobre 2021 la Camera polacca, con una maggioranza record di 448 voti favorevoli e 1 contrario, ha adottato una legge che prevede l’introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria a partire dal 1° gennaio 2023. Il 2022, invece, servirà come anno spartiacque durante il quale gli operatori polacchi potranno scegliere se implementare già il nuovo sistema o continuare con la fatturazione tradizionale.

La fatturazione elettronica B2B e B2C nel resto del mondo

Egitto

L’Autorità fiscale egiziana (ETA) ha introdotto gradualmente il suo regime obbligatorio di fatturazione elettronica, a partire dal 15 novembre 2020, con oltre 100 grandi contribuenti (“senior”). Tale regime è stato poi esteso alle medie e piccole imprese. Dal 1° dicembre, oltre 3.000 contribuenti della regione del Cairo saranno obbligati ad aderire a tale sistema. L’autorità fiscale stima che entro aprile 2023 la fatturazione elettronica sarà estesa a tutto il mondo B2b.

Bolivia e Panama

A partire dallo scorso 1° dicembre 171 grandi imprese boliviane dovranno emettere fatture elettroniche.

Il paese centroamericano, invece, con la pubblicazione della legge n°256 del 26 novembre 2021, prevede l’istituzione dell’obbligo di fatturazione elettronica per i propri contribuenti secondo vari step. I primi inizieranno a trasmettere fatture elettroniche già dal gennaio 2022 fino alla completa estensione prevista per gennaio 2023. Il sistema utilizzato sarà il Sistema de Facturación Electrónica de Panamá.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Leggi la politica sul trattamento dei dati personali

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere i nostri ultimi aggiornamenti dedicati alla digitalizzazione aziendale e al business process outsourcing 

Leggi la politica sul trattamento dei dati personali