Indicom news

Tutte le news dal mondo Indicom

Corrispettivi elettronici, le novità della circolare 15/E

Specifiche sulla procedura web e modifica dei tempi di emissione per i corrispettivi elettronici. Queste le importanti novità che riguardano il neonato adempimento introdotte con la Circolare 15/E.

Le si aspettava e alla fine, sul gong, sono arrivate le ultime (almeno per ora) indicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate riguardanti la trasmissione dei corrispettivi elettronici e conseguente memorizzazione degli stessi “scontrini elettronici” sui nuovi registratori telematici, ormai divenuta realtà a partire dal 1° luglio.

Del nuovo adempimento ne avevamo già parlato qualche settimana fa in questo articolo e nel whitepaper dedicato. In esso veniva illustrato tutto il corollario normativo e procedurale che coinvolgerà tutti gli esercenti che effettuano operazioni di vendita al minuto.

Corrispettivi elettronici, procedura web Fatture&Corrispettivi

La novità più importante riguarda sicuramente la procedura web messa a punto su Fatture&Corrispettivi e già annunciata con il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 18 aprile 2019, ma rimasta fino a oggi nell’ombra.

L’applicativo, utilizzabile da qualsiasi dispositivo avente connessione a internet, sarà accessibile attraverso le credenziali di uno tra SPID, Entratel, Fisconline o, in ultimo, la Carta nazionale dei Servizi. Consentirà l’invio e la memorizzazione dei corrispettivi elettronici all’Agenzia e permetterà, contestualmente, di gestire i casi di corrispettivi non riscossi, annullati o di reso merce.

Una volta collegatosi, l’esercente potrà gestire la transizione a cominciare dalla verifica dei propri dati identificativi. Potrà proseguire poi con l’inserimento dei dettagli dell’operazione e del metodo di pagamento prescelto dal cliente.

Il documento commerciale, così generato dai dati inseriti, sarà in formato PDF. Se il cliente vorrà, potrà anche essere stampato o, in alternativa, essere inviato alla sua casella di posta personale. Al documento verrà assegnato un codice univoco e potrà essere visualizzato online in una specifica sezione del portale Fatture&Corrispettivi.

Scontrino elettronico, termine invio corrispettivi telematici entro 12 giorni

La Circolare fa anche luce su quelli che sono i nuovi tempi di emissione disposti. Il riferimento è all’articolo 12-qunquies introdotto in sede di conversione nel Decreto Crescita (DL 34/2019) dalla Legge 58/2019. Esso sposta a 12 giorni dall’effettuazione dell’operazione il termine massimo di invio dei corrispettivi:

“I dati relativi ai corrispettivi giornalieri di cui al comma 1 sono trasmessi telematicamente all’Agenzia delle entrate entro dodici giorni dall’effettuazione dell’operazione, determinata ai sensi dell’articolo 6 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633.

Corrispettivi elettronici: proroga di 6 mesi per le sanzioni

Lo stesso articolo introduce la non sanzionabilità per l’invio dei dati dei corrispettivi in ritardo, qualora questi rientrino nel mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione ed entro i termini di liquidazione dell’IVA:

“Nel primo semestre di vigenza dell’obbligo di cui al comma 1, decorrente dal 1° luglio 2019 per i soggetti con volume di affari superiore a euro 400.000 e dal 1° gennaio 2020 per gli altri soggetti, le sanzioni previste dal comma 6 non si applicano in caso di trasmissione telematica dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, fermi restando i termini di liquidazione dell’imposta sul valore aggiunto”.

I termini per il semestre “libero” dei corrispettivi elettronici saranno così suddivisi:

  • 1° luglio 2019 – 1° gennaio 2020 = soggetti con v.a. annuo > 400.000€
  • 1° gennaio 2020 – 1° luglio 2020 = tutti gli altri soggetti
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Translate »

Leggi la politica sul trattamento dei dati personali

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere i nostri ultimi aggiornamenti dedicati alla digitalizzazione aziendale e al business process outsourcing 

Leggi la politica sul trattamento dei dati personali